Piccola biblioteca cinofila

“A tu per tu con il cane”

22 aprile 2016
trumler

“………….
Si parla molto di sottomissione, di gesti servili e simili, ma per definire quello che un cane socializzato nel modo giusto ci dimostra, l’espressione più esatta è attestazione di attaccamento.
Nelle mie famiglie di cani ho modo di osservare bene come i cuccioli dimostrano il proprio attaccamento al genitore che li educa: un cucciolo che è stato punito non striscia sul ventre di fronte al padre, come si vede spesso fare dai cani che vengono sgridati. A testa alta, si dirige verso il genitore e gli esprime il suo stato d’animo attraverso i noti schemi comportamentali infantili: dare colpetti con il muso sull’angolo della bocca, porgere la zampina, accennare gesti da questuante o di propiziazione. Tali gesti esprimono rispetto per l’autorità, i cui provvedimenti disciplinari sono saggi, giusti e adeguati, e alla quale, quindi, si sottostà volentieri.
Soltanto se il nostro cane reagisce in questo modo ad una giusta punizione, possiamo considerarci un buon padrone per lui. Un cane non deve assoggettarsi per paura, ma deve riconoscere l’autorità in modo aperto e libero. Sta a noi stimolare nell’animale la sicurezza e la fiducia in se stesso, sia nel gioco sia nella disciplina, non pretendendo dal cucciolo più di quanto sia in grado di comprendere alla sua età.
…………………………………”

Tratto da “A tu per tu con il cane” di Eberhard Trumler , Edizioni Orme

 

Eberhard Trumler (Vienna 1923-1991), allievo di Konrad Lorenz viene considerato uno degli scienziati più esperti sul mondo dei cani. La sua vastissima conoscenza relativa al mondo del cane è frutto di una vita trascorsa ad osservare questo splendido animale. Per circa 30 anni è vissuto con 60 cani, che affettuosamente chiamava “il mio popolo”, studiandoli e raccogliendo una grandissima quantità di informazioni, che costituiscono le fondamenta dell’etologia canina. Purtroppo, in lingua italiana troviamo soltanto il libro sopra citato. “A tu per tu con il cane” è un libro scritto con uno stile semplice e diretto, in grado di conquistare sia i neofiti che i cinofili più esperti. Il cane secondo Trumler va guardato in tutta la sua complessità e bellezza. Dopo la lettura di queste pagine vedremo il cane non più solo come un animale che ubbidisce agli ordini e dipende dal suo proprietario, ma come una creatura piena di fascino, da scoprire giorno per giorno attraverso la costruzione di un rapporto profondo. Un libro da leggere e da leggere ancora.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply